Abbacchio alla scottadito

Quando FINALMENTE mi è stato dato il consenso informato dalla mia futura dolce metà all’organizzazione del matrimonio tre cose erano comunque già state decise da tempo:

1) lo sposo

2) la data: 10 Maggio

3) avremmo mangiato abbacchio alla scottadito

il resto lasciatemelo dire, erano solo dettagli. Ed infatti così è andata il 10 Maggio del 2008.

La ricetta di oggi quindi, capirete mi sta particolarmente a cuore.

agnello, abbacchio, scottadito. abbacchio alla scottadito, cucina romana

Ecco cosa vi occorre:

– Costolette di abbacchio (che è agnello :)) in quantità

– olio evo

– sale 

– pepe

 

mettete l’olio a scaldare il una padella capiente, gettatevi le costolette e fatele dorare. Salate e pepate e magiate caldissime e sopratutto…con le mani!

Abbacchio alla scottaditoultima modifica: 2012-01-31T15:26:58+00:00da amarituda
Reposta per primo quest’articolo

5 Responses

  1. at |

    Capisco come ti stia particolarmente a cuore e complimenti per la scelta perché so quanto è buono!! e sei stata bravissima nel prepararlo!! Un bacione ps evvai ce l’ho fatta anche io a commentarti e non ci crederai ma addirittura dal cellulare 🙂 buona serata

  2. at |

    E bravi questi mariti che ci fanno sempre aspettare per decidere, per fortuna che le nostre menti diaboliche lavorano di anticipo!!!! Gustoso l’abbacchio e ottimo lo scatto! Bacio Viss

  3. at |

    @Valentina: Grazie—per i commenti,ho cambiato una impostazione…forse era quella? bhà sperem…ci credo poco :=

  4. at |

    @federica: aspettare nel mio caso è un eufemismo…ci siamo fidanzati nel 1993 e sposati nel 2008. I complimenti per lo scatto li giro allo sposo, è lui che mi fotografa tutti i piatti. Si dovrà far perdonare qualcosa?!? 😉

  5. at |

    Ammappa che sposo bravo!!!!
    Noi invece ci siamo messi insieme esattamente 10 anni dopo di voi, non e’ il mio sposo ma dopo 3 anni di convivenza e’ di sicuro il mio compagno di vita 😉

    Non vedo l’ora che arrivi marzo 😉
    Sarò emozionantissima!!!!

Leave a Reply