5 Responses

  1. at |

    bell’articolo molto interessante… ma un dubbio mi è venuto riguardo la loro refrigerazione: vuol dire che per evitare di far sviluppare quei batteri dobbiamo lasciarle a temperatura ambiente? credo di non aver mai visto in nessuna casa (in Italia o all’estero) conservare le uova fuori dal frigo… non so mi sembra strano 😉 grazie!

    Reply
    1. at |

      Dubbio lecito. le uova si conservano meglio in frigo, ma se sottoposte a sbalzi di temperatura si crea la condensa. Quindi la soluzione è stata, evitare tali sbalzi (dovuti al trasporto e la messa a scaffale) fino alla vendita e poi raccomandare al consumatore di tenerle in frigo. Quindi l’uovo subirà solo 2 temperature, quella ambiente fino al momento che non arriva a casa del consumatore e quella del frigo, in questa maniera, niente condensa e niente batteri, che invece si formerebbero se le uova durante il trasporto a casa ad esempio, se le uova al supermercato stessero in frigo. Spero di essermi spiegata. P.s. Grazie per i complimenti

      Reply
      1. at |

        ora però mi verranno i dubbi ogni volta che faccio un dolce, di solito tolgo le uova dal frigo qualche ora prima e da quello che so lo fanno in tanti! tu di solito lo fai o sarà una leggenda metropolitana (quella secondo cui le uova si montano meglio se a temperatura ambiente)? 😉

        Reply
        1. at |

          Sono onesta non lo faccio. Ma non lo facevo nemmeno prima di sapere questa cosa. Uso la planetaria e quindi non ho di questi problemi. Però la tua riflessione ci sta tutta. A questo punto non lo faccio con cognizione di causa.

          Reply
  2. at |

    […] quando ho scritto il post sulle uova non sono più riuscita a comprare biscotti. Finirò maniaca dell’auto produzione, lo […]

Leave a Reply

*