Ma lascio stare, ma chi me lo fa fare…

Chi mi conosce lo sa, io voglio fare tutto.

Voglio fare la mamma, voglio fare la moglie, voglio il mio successo nel lavoro, voglio le serate con gli amici, e voglio pure stare dietro a questo blog. E tutto questo lo voglio da me stessa, non delego e ci mancherebbe pure.

Capita quindi che un venerdì sera, torno a casa sfatta, dopo aver voluto e fatto tutto per l’intera settimana, prendo la pupa, preparo la cena, metto la pupa a nanna, apro facebook e vedo cosa è successo nel mio ipermondo.

A parte il rosichino a vedere le blogger superattive che stanno sempre a cucinare cose spettacolose, e quando dico sempre dico tutti i santi giorni. A un certo punto vengo presa da un attimo di sconforto e mi dico, ma a me di stare pure dietro al blog ma chi me lo fa fare. Chiudo la parentesi social sulle foto fighe, delle cose fighe, cucinate dalle blogger fighe e vado a dormire, pure con un po’ di fame, lo ammetto.

C’è un antefatto però, la mia è stata una settimana di incazzature a lavoro. Volevo usare un termine più polite, ma sono state incazzature vere e proprie. E quindi, foto fighe a parte, me ne sono andata a letto stranita e affamata. 

Alle 5 di mattina occhi spalancati nel buio e non riuscivo a dormire, senza pensarci mi sono alzata e mi sono messa a sistemare le foto dell’aperitivo di giovedì sera, e mi sono resa conto che a me il blog fa bene, perchè in un attimo mi sono scordata di tutto e di tutti e stavo lì solo a pensare a cose belle. I più pignoli noteranno che tutto questo succedeva alle 5 di mattina, ok su questo aspetto ci devo lavorare ancora su.

E dove sarò mai stata giovedì sera direte voi? L’occasione era l’inaugurazione del ristorante Barzilai. Ma di questo vi parlerò nel prossimo post. 

Ma lascio stare, ma chi me lo fa fare…ultima modifica: 2013-04-13T12:41:00+02:00da amarituda
Reposta per primo quest’articolo

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.