filetto di maiale arrotolato nel lardo e sfumato al moscato con uva saltata

Questa ricetta è una “coccola” che mi sono fatta…l’abbinamento del maiale con l’una è stata una folgorazione che ho avuto aprendo il frigorifero e vedendo i due ingredienti l’uno vicino all’altro…e da li anche l’idea di sfumare il filetto con il vino moscato che profuma di uva appena spremuta.

filetto maiale, uva saltata, lardo, pentola a pressione, solopergusto

Senza falsa modestia e per dirla come si usa dalle mie parti, l’uva vicino al filetto al lardo…è la morte sua 🙂

Ecco cosa vi occorre:
  • 1 filetto di maiale in un solo pezzo (600 gr circa)
  • 6-7 fettine di lardo (o quanto ve ne serve per arrotolare completamente il vosto filetto più 1 fettina
  • 1 bicchiere scarso di vino moscato secco
  • sale (io ho usato del sale aromatizzato alle erbe)
  • una bianca (ca 15 acini)
Prendete il filetto di maiale e salatelo su tutta la superficie, avvolgetelo nel lardo e poi legatelo con uno spago. Lasciate da parte una fettina che vi servorà più tardi.
Mettete la pentola a pressione sul fuoco (senza olio ) e poi gettaci dentro il filetto a rosolare. Quando il lardo si sarà quasi sciolto completamente versate di fianco alla carne il vino bianco e fate leggermente evaporare. Chiudete la pentola a pressione e fate cuocere per 15 minutio dal fischio.
Nel frattempo prendete la fettina di lardo che avrete lasciato da parte e mettetela a sciogliere in un padellino.
Versatevi dentro l’uva che avrete lavato e tagliato in due parti e privato dei semi, e fatela rosolare.
Togliete la carne dal fuoco, aprite con cautela la pentola a pressione, dividete il filetto in bocconcini e servitelo accompagnato dall’uva.
filetto di maiale arrotolato nel lardo e sfumato al moscato con uva saltataultima modifica: 2011-10-12T23:16:38+02:00da amarituda
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply